New York cheesecake con lamponi e rabarbaro

DSC_1125

Oggi è una settimana così, super impegnativa, senza pausa pranzo…odio questo periodo dell’anno, odio le dichiarazioni dei redditi…

Preferirei starmene a casa,
impastare zucchero, farina e uova
contemplare il profumo di vaniglia e limone che esce dal forno,
pronto a fare la sua magia, a trasformare quello che io pasticcio in qualcosa di profumato, bello e buono!!

Invece mi sbizzarrisco solo nei week end, e le ricette da provare e sperimentare intanto si accumulano formando intere torri di fogli e post-it.. 🙄

Aspettando che il week end arrivi, ed io possa cucinare qualcosa che renda più dolce la giornata, vi lascio con questa cheesecake..
la New York cheesecake, presa da questo libricino e venuta benissimo (io ho diminuito le dosi perché avevo la teglia più piccola).

Come copertura sopra ho fatto una piccola composta di lamponi e rabarbaro, che mi è piaciuta tantissimo perché asprina al punto giusto!(se la volete più dolce, mettete le fragole al posto dei lamponi).
Inutile dire che è piaciuta a tutti, persino a mia mamma che non è amante delle cheesecake, perciò provatela e non ve ne pentirete!

DSC_1138

New York cheesecake con lamponi e rabarbaro
 
Author:
Recipe type: cheesecake
Ingredients
  • PER LA BASE:
  • 100 gr di bisocotti digestive (ma i classici biscotti secchi vanno benissimo)
  • 50 gr di burro fuso (per me senza lattosio)
  • 10 gr di zucchero semolato
  • PER LA CREMA:
  • 340 gr di formaggio spalmabile (per me senza lattosio)
  • 90 gr di zucchero semolato
  • ½ cucchiaino di sale
  • 24 gr di farina 00
  • il succo e la scorza di ½ limone
  • 200 ml di panna 30% di grassi (io ho usato il mascarpone)
  • 3 uova medie
  • 1 tuorlo
  • ½ cucchiaino di estratto di vaniglia
  • PER LA COMPOSTA:
  • 200 gr di rabarbaro
  • 100 gr di zucchero
  • 100 gr di lamponi (per me surgelati)
Instructions
  1. Scaldare il forno a 175° ventilato.
  2. Sbriciolare i biscotti e mescolarli con il burro e lo zucchero.
  3. Mettere sul fondo di uno stampo a cerniera della carta da forno e stendere il composto di biscotti.
  4. Cuocere per circa 15 minuti.
  5. Togliere la teglia e alzare la temperatura a 225°.
  6. Nel frattempo preparare la crema al formaggio.
  7. Seguendo l'ordine degli ingredienti, amalgamarli bene finchè non si ottiene una crema liscia ed omogenea.
  8. Imburrare i lati della tortiera e versarci la crema.
  9. Infornare per 10 a 225°, poi senza aprire il forno abbassare a 120° e cuocere 1 ora e 15 minuti (la mia ha cotto un paio di minuti in meno).
  10. Lasciare raffreddare e mettere in frigo per almeno 4 ore.
  11. Intanto si può preparare la composta di rabarbaro e lamponi.
  12. Pulire e lavare il rabarbaro (si pulisce pelandolo con un pelapatate come il sedano), tagliarlo a pezzettini e metterlo in un pentolino assieme allo zucchero e ai lamponi (se surgelati, altrimenti aggiungeteli dopo qualche minuto).
  13. Portare a bollore leggero, e lasciar cuocere per circa 20 minuti.
  14. Frullare con un frullatore e passare al setaccio per togliere i semini, (Se i semini non vi danno fastidio saltate questi due passaggi così avrete anche pezzi interi di rabarbaro).
  15. Lasciar raffreddare.
  16. Quando la torta sarà pronta, versarci sopra la composta e decorare con qualche pezzo di fragola (che io ho lucidato con della gelatina spray)

DSC_1128DSC_1126

Buon week end a tutti!

Laura ***

About Laura

Amo cucinare, amo fare dolci, amo leggere, viaggiare tramite la fantasia o prendere un aereo e vedere nuovi posti, nuova gente e provare nuovo cibo! Amo fotografare (anche se non sono proprio brava), amo gli animali, in special modo i miei..in parole povere, amo la vita!! Laura

3 Responses to New York cheesecake con lamponi e rabarbaro

  1. Yrma says:

    Ma che spettacolo è questa cheesecake??? Io amo alla follia il rabarbaro, i lamponi e tutti i frutti rossi!!! Qui è ormai passato il tempo del rabarbaro ahimè ma la preparerò senza dubbio il prossimo anno!!! Un abbraccio mia cara!

    • Laura says:

      Grazie mille per i complimenti!! 😀 il bello del vivere a 1100 m è avere le cose che per gli altri sono già passate, in cambio non posso ancora provare la tua ricetta perchè le ciliegie saranno mature tra 2/3 settimane 😉
      Un abbraccio!!

  2. Pingback: Muffin alle more |

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rate this recipe: